Arriva Sigerico: il viaggio

Arriva Sigerico: il viaggio
Sta per aggiungersi un altro membro nella squadra di Mobile e Tabletop games in casa EGA, dopo il primogenito Prosperity Italy 1434 e Mercantia Italy 1252 si sta per unire alla squadra un terzo gioco Sigerico: il viaggio.
Sviluppato in collaborazione con Italia Medievale, Il terzo nato in casa EGA è molto diverso dagli altri prodotti sviluppati fino ad ora, si tratta infatti di una interactive fiction a scelta multipla, un libro game nel quale il progresso della storia è intrecciato con le decisioni del giocatore.
Il gioco è ispirato e muove, come gli altri titoli EGA, da uno spaccato della nostra storia medioevale. Tratta le vicende dell’Arcivescovo Sigerico che percorse la via Francigena nel 990 d.C., il quale rimase talmente estasiato da ciò che vide che nel suo viaggio di ritorno, da Roma a Canterbury, decise di tenere un diario nel quale descrisse le sue 80 tappe. Questo documento, conservato oggi al British Museum, è una delle fonti storiche di maggiore importanza poiché rappresenta la prima vera descrizione che ci sia giunta della Via Francigena.
Il diario di Sigerico viene considerato la fonte itineraria più autorevole, tanto che spesso si parla di “Via Francigena secondo l’itinerario di Sigerico” per definire la versione più “filologica” del percorso e non per casualità il suo contenuto è stato scelto da EGA, con il prezioso aiuto di Italia Medievale, come la traccia a cui si appoggia il gioco. Ciò che Sigerico appuntò, nella sua cronaca di viaggio, è stato usato per creare la trama del gioco nel quale il giocatore vestirà i panni dell’Arcivescovo.
Sarà il giocatore, grazie all’utilizzo di risposte multiple, a decidere le sorti del viaggio di Sigerico. Durante il percorso l’utente dovrà affrontare molte insidie nel quale potrà perdere o raccogliere risorse, queste saranno determinanti perché influenzeranno la possibilità di continuare o meno il viaggio. All’interno della storia testuale sono inserite infatti alcune prove come quesiti riguardo il viaggio di Sigerico, puzzle, lancio di dadi, ruota della fortuna che si appoggiano ad un’interfaccia molto minimale in stile pergamena.
Il progetto di EGA prevedrà che in Sigerico: il viaggio venga implementata la tecnologa della realtà aumentata grazie alla geo localizzazione della mappa in gioco. Se il giocatore si troverà in loco, cioè in una delle 80 tappe, avrà la possibilità d’inquadrare, attraverso il proprio device, il simbolo originale della Via Francigena e otterrà dei contenuti extra riguardanti il luogo.
Ma questa non sarà l’unica funzione possibile, l’utente potrà scattare foto e caricarle sul gioco. Foto che avranno la funzione di documentare meglio i punti d’interesse e daranno modo al giocatore di creare contenuti ex novo, lasciando una traccia che gli altri utenti potranno vedere.
Come gli atri giochi EGA Sigerico: il Viaggio non è da intendere come un gioco educativo, la conoscenza che si può derivare giocando ha come scopo quella di trasmettere e appassionare ad un pezzo della nostra storia attraverso il mezzo videoludico inclusivo per natura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

quattro × quattro =