Calendario eventi

Per tenerti sempre aggiornato sugli ultimi eventi organizzati da Italia Medievale.

Mar
10
ven
Le cronache medievali di Giacomo Malvezzi
Mar 10@18:00–19:30

Venerdì 10 marzo 2017, alle ore 18,00 l’Associazione Italia Medievale e Urban Center sono lieti di invitarvi alla presentazione del libro a cura di Gabriele ArchettiLe cronache medievali di Giacomo Malvezzi” (Studium Edizioni, 2015) che si terrà presso l’Urban Center in Galleria Vittorio Emanuele II, 11/12 a Milano con ingresso libero fino a esaurimento dei posti disponibili. Intervengono Gabriele Archetti e Roberto Greci.

L’edizione delle “Cronache medievali” di Giacomo Malvezzi, redatta ai primi del Quattrocento dal medico e umanista bresciano, è la prima “storia” di Brescia che narra in forma di cronaca le glorie urbane e dei suoi cittadini. Cose vere e cose inventate si snodano dai tempi più remoti sino al 1332 quando, con l’avvento della signoria scaligera, l’autore interrompe repentinamente la sua esposizione. Tra i rimandi storici e esornativi è soprattutto la “Storia dei longobardi” di Paolo Diacono a fungere da modello per le riprese letterarie, descrivere gli avvenimenti e costruire il profilo di personaggi. Ne risulta un contrastato affresco che unisce l’intento retorico alle ragioni educative, diventando essenziale per la comprensione dell’identità e della crescita della civiltà longobarda-lombarda, ossia italiana, per esprimerci con le parole del cronista.

Gabriele Archetti, nato nel 1963, è docente di “Storia medievale” nella Facoltà di Scienze della formazione dell’Università Cattolica del Sacro Cuore, e di “Complementi di storia della Chiesa” presso l’Istituto Superiore di Scienze Religiose del medesimo Ateneo; è membro del Consiglio scientifico delle edizioni Studium di Roma; dirige il Centro italiano di studi longobardi, legato alla rete del sito Unesco “I Longobardi in Italia. I luoghi del potere (568-774 d.C.)”; è conservatore del Museo Giovanni Piamarta (Brescia); collabora con numerose riviste di scienze storiche, di cui è membro del Comitato di redazione (Annali di storia moderna e contemporanea, Brixia sacra. Memorie storiche della diocesi di Brescia, Civiltà bresciana), e di centri culturali e di ricerca, fra cui l’Istituto internazionale Paolo VI di Concesio, la Fondazione Brescia Musei, la Fondazione Civiltà Bresciana, il Laboratorio internazionale di storia agraria di Montalcino, il Distretto culturale della Valle Sabbia, la Fondazione Cogeme, il Gruppo studi orionini. Attento alle dinamiche religiose, socio-economiche ed istituzionali dell’Europa medievale, con particolare riguardo al mondo monastico, ha al suo attivo circa trecento pubblicazioni tra monografie, saggi e contributi scientifici, pubblicati sia in Italia che all’estero.

Mar
11
sab
Medioevo in Libreria 2016-2017, sesta giornata
Mar 11@11:00–18:00

Sabato 11 marzo 2017 l’Associazione Italia Medievale è lieta di invitarvi alla sesta giornata di Medioevo in Libreria 2016-2017 che avrà il seguente programma:
Ore 11,00: Milano Medievale: Visita guidata alla Basilica di Santa Maria della Passione. Costo 5 euro per i soci di Italia Medievale, 8 euro per i non associati. Ritrovo davanti all’ingresso in Via Conservatorio, 12. A cura di Mauro Enrico Soldi.
Nel pomeriggio nella Sala Conferenze del Civico Museo Archeologico di Milano (Ingresso da Via Nirone, 7):
Ore 15,30: Medioevo Movie. Viaggio nel Medioevo filmato. A cura di Italia Medievale
Ore 16,00: Riccardo Rao (Università degli Studi di Bergamo), Un mondo nuovo: le innovazioni nell’agricoltura medievale.
Riccardo Rao (Legnano1976) è professore aggregato presso il Dipartimento di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Bergamo, dove insegna storia medievale.
Fa parte delle redazioni di Reti Medievali (dal 2009), del Bollettino per la Società per gli Studi storici, archeologici ed artistici della Provincia di Cuneo (dal 2010) e di Popolazione e Storia (2011). È adhérent dell’associazione Mémoire des princes angevins. Fa parte del comitato scientifico del centro interuniversitario di storia territoriale “Goffredo Casalis”, delle università di Torino, Genova e Piemonte Orientale (dal 27 gennaio 2011).
Dirige i progetti Valorizzazione storico-paesaggistica dell’Adda (Azione di sistema all’interno del Por-Fesr per EXPO, 2010-2015) e – con Jean-Luc Bonnaud, Enikö Csukovits, Thierry Pécout, Isabelle Mathieu, Serena Morelli – Europa angioina.
Schedatura e digitalizzazione degli ufficiali attivi nello spazio angioino (secoli XIII-XIV), inserito nel piano quinquennale dell’École Française de Rome e sviluppato con la collaborazione delle università di Angers, Bergamo, Budapest, Moncton, Napoli II, Saint-Étienne.
Negli anni accademici 2011-2012 e 2012-2013 è stato visiting professor presso l’Università di Aix- Marseille.