Cani e uomini

Quando:
21 aprile 2017@18:00–19:30
2017-04-21T18:00:00+02:00
2017-04-21T19:30:00+02:00
Dove:
Urban Center
Galleria Vittorio Emanuele II
11/12, 20121 Milano
Italia
Costo:
Gratuito
Contatto:
Italia Medievale
333 5818048

Venerdì 21 aprile 2017, alle ore 18,00 l’Associazione Italia Medievale e Urban Center sono lieti di invitarvi alla presentazione del saggio di Marco IuffridaCani e uomini. Una relazione nella letteratura italiana del Medioevo” (Rubbettino Edizioni, 2016) che si terrà presso l’Urban Center in Galleria Vittorio Emanuele II, 11/12 a Milano con ingresso libero fino a esaurimento dei posti disponibili. Interviene l’autore.

Ausilio e compagno della vita quotidiana, il cane è, nello spazio realistico e immaginario che la letteratura ha ereditato dal passato, il più fedele complice dell’esistenza terrena dell’uomo. La relazione tra l’uomo e il cane nella letteratura italiana del Medioevo è una chiave di lettura esclusiva e unica per comprendere come gli italiani abbiano concepito il mondo degli animali, e la società, ai tempi di Dante Alighieri. Nelle varie espressioni di poesia didattica, giullaresca, realistica e menzognera, ma anche nella forma di racconto di viaggiatori, da Nord a Sud della penisola scrittori e poeti si fanno interpreti del desiderio di dipingere in versi e prosa il ruolo del cane. Sullo sfondo di una quotidianità fatta di caccia, politica, guerra e amore, attraverso il binomio uomo-cane questo libro torna alle origini della lingua italiana seguendo le tracce di ciò che la unisce e la diversifica, valorizzandone l’identità e il suo affascinante patrimonio di valori.

Marco Iuffrida è dottore di ricerca in Storia Medievale e specializzato alla Scuola di Biblioteconomia della Biblioteca Apostolica Vaticana. Studia da anni l’interazione uomo-animale, partecipando al dibattito e alla ricerca internazionale. Collabora con varie riviste di carattere storico e oltre alla Bibliografia degli scritti di Ovidio Capitani (Bononia University Press, Bologna 2008) ha pubblicato contributi in: Il bene comune: forme di governo e gerarchie sociali nel basso Medioevo (CISAM, Spoleto 2012), Animals and otherness in the Middle Ages: perspectives across disciplines (Archaeopress, Oxford 2013), Une bête parmi les hommes: le chien. De la domestication à l’anthropomorphisme (Encrage, Amiens 2015), Fallen animals: an interdisciplinary perspective (c.d.s.).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

8 + 10 =