Gli animali del papa

Quando:
23 febbraio 2018@11:00–13:00
2018-02-23T11:00:00+01:00
2018-02-23T13:00:00+01:00
Dove:
Università Cattolica
Largo Agostino Gemelli
1, 20123 Milano MI
Italia
Costo:
Gratuito
Contatto:
Italia Medievale
333 5818048

Venerdì 23 febbraio 2018 alle ore 11,00 in Università Cattolica di Milano nell’Aula G.130 S. Maria presentazione del volume “Il bestiario del papa” di Agostino Paravicini Bagliani (Einaudi, 2016).
Intervengono:
Agostino Paravicini Bagliani (Université de Lausanne – SISMEL Firenze)
Marco Giuseppe Rainini (Università Cattolica del Sacro Cuore)
Pietro Silanos (Università Cattolica del Sacro Cuore)
Modera:
Maria Pia Alberzoni (Università Cattolica del Sacro Cuore)

Quali animali – reali o immaginari – hanno contribuito a costruire il potere del papa nel corso dei secoli? E quali animali hanno ispirato nel Medioevo, durante la Riforma protestante o in epoca piú recente la polemica e la satira nei suoi confronti?

«Nell’Alto Medioevo […] la lotta del papa contro il drago romano sostiene via via il pontefice nella sua affermazione di protettore della città di Roma, di signore dell’Urbe, di erede di Pietro e di buon pastore nel progressivo avvicinamento simbolico della sua figura di papa a Cristo. Con il XII secolo […] il drago del Salmo 90(91) fa la sua apparizione sulle cattedre papali, ma il pontefice non lotta più con l’animale: lo domina, a imitazione di “Cristo vincitore” […] e come “dominatore di mostri”, in quanto verus imperator e dominus mundi. […] Tra gli ultimi decenni del Cinque e l’inizio del Seicento, dopo il travaglio del concilio di Trento e in un contesto di forte autocoscienza istituzionale, il papa-drago svolge nuovamente la funzione di protezione, non più soltanto di Roma ma della Chiesa tutta, e di vittoria sui suoi nemici» (da A. Paravicini Bagliani, Il bestiario del papa, Torino, Einaudi 2016, p. 39).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

2 × 1 =