ASSOCIAZIONE CULTURALE ITALIA MEDIEVALE

home

entra nel sito
eventi
novità
chi siamo
statuto
progetti
personaggi
contributi
convenzioni
segnalazioni
adesioni
mailing list
forum
video
link
Blog

MedioEvo Weblog

Italia Medievale

Libreria Medievale

Fototeca

Arte Medievale

Musica Medievale

Espana Medieval

Europa Medievale

Platea Medievale

Polonia Medievale
Galleria Medievale
Poesia Medievale
Siti Medievali
Racconti Medievali
Bibliografie Medievali
Blog Eventi
Medioevo in Libreria
Premio Italia Medievale
Pisa 1063 A.D.
Terre Viscontee
Partner
Eubia

Rievocare

Castelli Toscani
Premi

© Premio Italia Medievale

© Philobiblon, Premio Letterario Italia Medievale
Concorso ACIM
Canali Video Acim
YouTube
Vimeo
LiveStream
ACIM

Medioevo in Tavola

La felpa, le t-shirts, il cuscino e la borsa dell'Acim
Sostienici
Viaggia con noi nell'Italia medievale
Come with us across medieval Italy

MEDIOEVO IN LIBRERIA
Ciclo di conferenze, eventi e visite guidate
IX^ Edizione
23 ottobre 201016 aprile 2011
Le grandi battaglie del Medioevo italiano
Sette battaglie che hanno profondamente segnato il Medioevo italiano

Dopo il successo delle precedenti edizioni, torna anche per il biennio 2010/2011 “Medioevo in Libreria”.
Sono state individuate, grazie anche ai suggerimenti del nostro pubblico abituale, sette grandi battaglie che hanno profondamente segnato le vicende del nostro paese itra X e XIII secolo. In (quasi) rigoroso ordine cronologico, sette illustri medievisti, ci sveleranno ogni minimo risvolto di questi epici scontri.
Le visite guidate, invece, per la prima volta, seguiranno un tema ben definito, “Il Medioevo corre sull’acqua” e ci porteranno alla scoperta di luoghi e testimonianze sulle vie fluviali del territorio milanese.
Il Medioevo corre sull'acqua è realizzato in collaborazione con: Navigli Lombardi s.c.a.r.l..
N.B.: La durata prevista per ogni visita varia da un massimo di circa due ore a un minimo di 45 minuti circa. Il costo delle visite è fissato in 5,00 € a persona e comprende gli ingressi a pagamento previsti dal programma. A cura di Stefano Torelli (*) ed Enrico De Capitani in collaborazione con le guide del Centro Guide Turistiche del Comune di Milano e con l'ausilio di Irene Zucchetti, stagista dell'Università Cattolica di Milano.
(*) Diplomato in Paleografia e Filologia musicale a Cremona. Ha conseguito il dottorato di ricerca in Armenistica con una tesi sulla salmodia della chiesa armena. Per maggiori informazioni su Stefano Torelli visita il suo sito personale: www.stephanus.it.

Medioevo in Libreria” è una produzione dell’Associazione Culturale Italia Medievale con il patrocinio del Comune di Milano, Cultura. Tutti gli incontri pomeridiani avranno luogo con inizio alle ore 15,30 presso la Libreria Feltrinelli di Via Manzoni, 12 a Milano.

Programma

Sabato 23 ottobre 2010

Ore 11,00: Il Medioevo corre sull’acqua. Visita guidata all’Abbazia di Morimondo, Piazza Municipio 6 - Morimondo (Mi), ritrovo davanti all’ingresso.
Ore 15,30Medioevo Movie. Viaggio nel Medioevo filmato. A cura di Italia Medievale
Ore 16,00
: Giuseppe Cossuto, Università di Cassino: La Battaglia di Garigliano (915).

La Battaglia del Garigliano, avvenuta nei pressi della località Giunture, frazione di Sant'Apollinare, venne combattuta nel 915 tra le forze della Lega cristiana e i Saraceni. La vittoria cristiana segnò la fine dell'espansione musulmana sulla penisola italiana. Papa Giovanni X diresse personalmente le forze cristiane nella battaglia.

Giuseppe Cossuto ha studiato Islamistica a Roma sotto la guida di Biancamaria Scarcia Amoretti, Lingua e Cultura Romena con Luisa Valmarin, Lingua Ottomana a Bucarest e a Istanbul sotto la guida di Mihai Maxim e Storia delle popolazioni turche medievali con Ferenczi Istvan. Dal 1992 compie numerosi viaggi di studio e ricerca nell'Europa dell'est (Ungheria, Romania, Albania, Tatarstan e Turchia). Si è laureato con una tesi dal titolo “I musulmani di Romania tra sopravvivenza e riscatto’ e ha compiuto ricerche d´archivio nel Basbakanlik Osmanli Arsivi in Istanbul e nell´Archivio di Stato di Bucarest. Nel 2002 consegue il Dottorato di ricerca in Civiltà Islamica: Filologia e Storia presso l´Università “La Sapienza’ di Roma con una tesi dal titolo: “La vicenda umana e politica di Kantemir Mirza e gli statuti giuridici di Moldavia, Valacchia e Crimea: Stati vassalli ottomani’.
Ha pubblicato varie monografie:
Storia dei Turchi di Dobrugia, Istanbul, Isis, 2001;
Giovan Battista de Burgo. Viaggio di Cinque anni in Asia, Africa & Europa del Turco - Milano 1689, Istanbul, Isis, 2003;
"Tracce turche" in Europa medioevale. I popoli delle steppe in Europa dalla comparsa degli unni alla nascita della Turchia, Aracne, Roma, 2009;
Gengiz Khan. La macchina da guerra delle steppe, Chillemi, Roma, 2009

Sabato 20 novembre 2010

Ore 11,00: Il Medioevo corre sull’acqua. Visita guidata all'Abbazia di Chiaravalle e al restaurato Mulino. Via Sant'Arialdo, 102, Milano. Ritrovo davanti all'ingresso (www.chiaravalle-milano.it)
Ore 15,30: Medioevo Movie. Viaggio nel Medioevo filmato. A cura di Italia Medievale
Ore 16,00
: Giovanni Amatuccio, Università Suor Orsola Benincasa di Napoli: La battaglia di Nocera (1132).

La Battaglia di Nocera (o Scafati) fu una delle maggiori battaglie di Ruggero II di Sicilia ed una delle sue due maggiori sconfitte, insieme a quella nella Battaglia di Rignano, entrambe subite per mano del Conte Rainulfo di Alife.

Giovanni Amatuccio è nato a Salerno, dove vive e lavora. Laureato in Scienze Politiche con indirizzo storico, è Dottore di Ricerca in Storia Medievale. E' dipendente del Ministero dei Beni Culturali dal 1980. Collabora con la cattedra di Storia Medievale dell'Università Suor Orsola Benincasa di Napoli. Collabora con l'associazione di ricerca di Archeologia Sperimentale "Paleoworking" e con la rivista "Arcosophia".
Ha pubblicato varie monografie:
Peri Toxeias. L'arco da guerra nel mondo bizantino e tardo-antico, Edizioni Planetario, Bologna 1996
La caccia con l'arco nel Medioevo. De Arte Bersandi, Edizioni Greentime, Bologna 2001
Mirabiliter pugnaverunt. L’esercito del Regno di Sicilia al tempo di Federico II, prefazione di Errico Cuozzo, Editrice Scientifica, Napoli 2003
Il corpus normativo templare. Edizione dei testi romanzi con traduzione e commento in italiano,   Congedo Editore, Galatina (LE) 2009
Studi di storia militare medievale, ed. Oèdipus, Salerno 2009.

Sabato 11 dicembre 2010

Ore 11,00: Il Medioevo corre sull’acqua. Visita guidata alla Basilica dei Santi Pietro e Paolo e battistero di Agliate nel comune di Carate Brianza (MI). Ritrovo davanti all'ingresso.
Ore 15,30: Medioevo Movie. Viaggio nel Medioevo filmato. A cura di Italia Medievale
Ore 16.00
: Marco Meschini, Università Cattolica di Milano: La battaglia di Civitate (1053).

La battaglia di Civitate (nota anche come battaglia di Civitella sul Fortore) ebbe luogo il 18 giugno 1053 nei pressi di San Paolo di Civitate e vide contrapposti i Normanni di Umfredo d'Altavilla e un esercito di Suebi, Italiani e Longobardi coalizzati da papa Leone IX e guidati dal duca Gerardo di Lorena e Rodolfo, Principe di Benevento. La vittoria dei Normanni segnò l'inizio di un lungo conflitto terminato solo nel 1059 col riconoscimento delle loro conquiste nel Sud Italia.

Marco Meschini, storico medievista, è membro della Society for the Study of the Crusades and the Latin East (SSCLE) e ha all’attivo numerose collaborazioni con istituti di ricerca italiani e stranieri, tra i quali il CNR e i Monumenta Germaniae Historica. È autore di diverse opere, tra cui L’incompiuta. La quarta crociata e le conquiste di Costantinopoli (Ancora 2004; tre edizioni in Italia, due all’estero) e Le crociate di Terrasanta (Sellerio 2007). È noto al grande pubblico come medievista del quotidiano “Il Giornale”, per il quale ha curato una fortunata collana di libri dedicata al Medioevo. È consulente storico per produzioni televisive e autore radiofonico per la trasmissione “Alle otto della sera” di Rai Radio2.

Sabato 22 gennaio 2011

Ore 11,00: Il Medioevo corre sull’acqua. Visita guidata al Ponte di San Rocco a Vimercate (MB). Ritrovo al ponte.
Ore 15,30: Medioevo Movie. Viaggio nel Medioevo filmato. A cura di Italia Medievale
Ore 16,00
: Paolo Grillo, Università degli Studi, Milano: La battaglia di Legnano (1176)

La battaglia di Legnano fu combattuta il 29 maggio 1176 tra Borsano e Busto Arsizio. Fu la battaglia cruciale nella lunga guerra con cui il Sacro Romano Impero Germanico tentava di affermare il suo potere, almeno in linea di principio, sui Comuni dell'Italia settentrionale; questi però avevano messo da parte le loro reciproche rivalità per unirsi, dando vita alla Lega Lombarda, presieduta da Papa Alessandro III. L'imperatore Federico Barbarossa cercò di usare la forza per sottomettere i Comuni e fu sconfitto, perché i Lombardi fecero un eccellente uso del terreno e della cooperazione fra le diverse unità del loro esercito, contro un'armata composta quasi unicamente da cavalieri.

Paolo Grillo Laureato in Storia Medievale nel novembre del 1993 presso l’Università degli Studi di Milano, ha conseguito il dottorato di ricerca in Storia Medievale presso l’Università di Firenze nel febbraio del 1999 e si è diplomato in Archivistica, Paleografia e Diplomatica presso l’Archivio di Stato di Milano nel giugno 2001. Dal 2002 è Ricercatore di storia medievale presso l’Università degli Studi di Milano, dove attualmente insegna Storia Medievale, presso il corso di laurea in Lingue e letterature straniere, e Storia delle istituzioni militari (modulo medievale), presso il corso di laurea magistrale in Storia e documentazione storica.  È inoltre docente di Storia I presso la SILSIS d’Ateneo.
Ha pubblicato i seguenti volumi:
Le strutture di un borgo medievale. Torno, centro manifatturiero nella Lombardia viscontea, Firenze, La Nuova Italia, 1995.
Milano in età comunale (1183-1276). Istituzioni, società, economia, Spoleto, CISAM 2001.
Cavalieri e popoli in armi. Le istituzioni militari nell’Italia medievale, Roma-Bari, Laterza 2008.
Legnano 1176. Una battaglia per la libertà, Bari, Laterza 2010.

Sabato 26 febbraio 2011

Ore 11,00: Il Medioevo corre sull’acqua. Visita guidata alla Chiesa romanica di San Colombano a Vaprio d'Adda (MI). Ritrovo davanti all'ingresso.
Ore 15,30: Medioevo Movie. Viaggio nel Medioevo filmato. A cura di Italia Medievale
Ore 16,00
: Aldo A. Settia, Università di Pavia, La battaglia di Cortenuova (1237).

La battaglia di Cortenuova fu uno degli scontri più cruenti del XIII secolo verificatosi il 27 e 28 novembre 1237 tra le forze dell'imperatore Federico II e della Lega Lombarda.
L'alleanza di comuni italiani venne sconfitta e gli imperiali catturarono molti prigionieri, anche se questo non pose fine alla loro ribellione.

Aldo A. Settia, è stato professore di storia medievale presso l’Università di Pavia. Ha studiato in particolare la storia del popolamento, l’organizzazione territoriale civile ed ecclesiastica e le tecniche belliche medievali. Tra le sue pubblicazioni, Chiese, strade e fortezze nel medioevo italiano (Roma 1991), Comuni in guerra. Armi ed eserciti nell’Italia delle città (Bologna 1993), L’illusione della sicurezza. Fortificazioni di rifugio nell’Italia medievale (Vercelli-Cuneo 2001), Rapine, assedi, battaglie. La guerra nel Medioevo (Roma-Bari 2002). Per la Viella ha pubblicato anche, in questa collana, Proteggere e dominare. Fortificazioni e popolamento nell’Italia medievale e Tecniche e spazi della guerra medievale

Sabato 26 marzo 2011

Ore 11,00: Il Medioevo corre sull’acqua. Visita guidata alla Cascina di Donato del Conte a Gaggiano (MI). Ritrovo all'ingresso.
Ore 15,30: Medioevo Movie. Viaggio nel Medioevo filmato. A cura di Italia Medievale
Ore 16,00
: Mario Ascheri, Università di Roma Tre: La battaglia di Monteaperti (1260).

La battaglia di Montaperti si svolse a Montaperti (Siena) il 4 settembre 1260 tra Firenze e Siena. L'aver anzitempo vaticinato la vittoria ghibellina portò grande celebrità, tra i contemporanei, all'astronomo Guido Bonatti, che lavorava all'epoca tra le due città toscane.

Mario Ascheri (Ventimiglia, 7 febbraio 1944) è uno storico italiano.
Attualmente insegna Storia del diritto medievale e moderno nella Facoltà di Giurisprudenza dell'Università di Roma Tre dopo aver insegnato a Sassari e a Siena (dove è ancora supplente di Storia del diritto processuale).
È nel direttivo di molte riviste storiche italiane (come l'Archivio storico italiano, dove nel 2008 compara una discussione tra tre storici sul suo volume sulla città-Stato) e straniere. È uno specialista di storia della giustizia e della giurisprudenza medievale e moderna, oltreché dei Comuni italiani, largamente noto all'estero per i suoi lavori specialistici sui 'consilia' e i manoscritti giuridici basso-medievali; recentemente ha pubblicato lavori più generali su alcune categorie storiografiche (consuetudine, giurisdizione, oligarchia ecc.)
Pubblicazioni:
* "Siena nel rinascimento: istituzioni e sistema politico" (Siena 1985, il Leccio)
* "Tribunali, giuristi e istituzioni. Dal Medioevo all'età moderna" (Bologna 1989, nuova ed. 1970, il Mulino)
* "Diritto medievale e moderno" (Rimini 1991, Maggioli)
* "Istituzioni medievali"(Bologna 1994, il Mulino II ed. 1999)
* "Siena nella storia" (Cinisello Balsamo 2001, Silvana ed.)
* "La città-Stato. Le radici del repubblicanesimo e del municipalismo italiani" (Bologna 2006, il Mulino)
* "Introduzione storica al diritto medievale" (Torino 2007, Giappichelli)
* "Introduzione storica al diritto moderno e contemporaneo" (Torino 2008, II ed. riv., Giappichelli)
* "Il Costituto del Comune di Siena in volgare (1309-1310). Un episodio di storia della giustizia?'" (Firenze 2009, Aska)
* "Siena nel primo Rinascimento dal dominio milanese a papa Pio II" (Siena 2010, Pascal)
* "Giuristi e istituzioni dal medioevo all'età moderna (secoli XI-XVII)" (Keip, Stockstadt 2009)

Sabato 16 aprile 2011

Ore 10,00: Il Medioevo corre sull’acqua. Gita sul Naviglio.
Grazie alla collaborazione con la Società Navigli Lombardi siamo particolarmente lieti di portarvi in barca sui Navigli.
Ritrovo alle ore 10,00 per un´ora di navigazione lungo l'Itinerario delle Conche, con partenza da Alzaia Naviglio Grande, 4. Biglietto: euro 5,00.
Prenotazione obbligatoria fino ad esaurimento posti disponibili tlefonando al 333 5818048..
Itinerario delle Conche
Percorso storico culturale dei Navigli Milanesi. Si offre al visitatore la possibilità di immergersi negli antichi luoghi solcati dai barconi che rifornivano di svariati beni la vecchia Milano. La partenza è situata in Alzaia Naviglio Grande 4 e, una volta partiti, si può ammirare il vicolo dei Lavandai, uno dei numerosi lavatoi dove le donne per secoli hanno pulito a forza di braccia i panni dei milanesi. Proseguendo si arriva all´approdo in Alzaia Naviglio Grande 66, presso il Palazzo Galloni, dove ha sede il centro dell´incisione dove ha sede il centro dell´incisione.
Segue uno dei più significativi complessi monumentali del primo tratto del canale, composto dalla chiesa, dal ponte e dal lavatoio di San Cristoforo. Dalla chiesa binata di San Cristoforo,capolavoro del XIV secolo, duchesse, re ed imperatori partivano per entrare a Milano, via acqua.
Si ritorna poi verso il vicolo dei Lavandai e, passando sotto il ponte detto dello ‘Scodellino´, così chiamato per le vecchie osterie, si entra nella Darsena, un tempo autentico porto di interscambio per il commercio con il Lago Maggiore, grazie ai 1000 metri di banchine attrezzate per l´attracco delle chiatte che ne facevano uno dei più grandi porti interni del Mediterraneo. Successivamente si passa sul Naviglio Pavese, che si percorre fino al primo sostegno idraulico la famosa chiusa della ‘Conchetta´: recentemente ristrutturata da Regione Lombardia, dove è possibile vederne una simulazione di funzionamento. Si rientra poi in Alzaia passando nuovamente per la Darsena.
GALLERIA FOTOGRAFICA ITINERARIO DELLE CONCHE:

Ore 15,30: Medioevo Movie. Viaggio nel Medioevo filmato. A cura di Italia Medievale
Ore 16,00
: Alessandro Barbero, Università del Piemonte Orientale: La battaglia di Campaldino (1289).

La battaglia di Campaldino si combatté l'11 giugno 1289 fra i Guelfi, prevalentemente fiorentini, e Ghibellini, prevalentemente aretini.

Alessandro Barbero è nato a Torino il 3O aprile 1959. Si è laureato in Lettere nel 1981 presso l'Università di Torino, con una tesi in Storia Medievale, relatore Giovanni Tabacco. E’ membro del comitato di redazione della rivista “Storica” e dirige la "Storia d'Europa e del Mediterraneo" della Salerno Editrice (15 voll. in pubblicazione dal 2006 al 2010). Nel 2005 il governo della Repubblica Francese gli ha conferito il titolo di “Chevalier de l’ordre des Arts et des Lettres”. Alessandro Barbero insegna Storia medievale presso l’Università del Piemonte Orientale, sede di Vercelli. Studioso di prestigio, ha pubblicato molti volumi. Bella vita e guerre altrui di Mr. Pyle gentiluomo è il primo dei suoi romanzi di successo (Premio Strega 1996, tradotto in sette lingue), al quale altri sono seguiti, tutti editi da Mondadori.

Il Medioevo corre sull’acqua

Milano sorge “in mezzo a molte acque”, tanto che da più parti si è cercato di interpretare il suo nome “medio-lanum” proprio come un’indicazione di questa sua posizione intermedia tra i corsi d’acqua. Una carta dei fiumi che le scorrono più da vicino ci mostra come sia posta tra il Ticino e l’Adda, tra l’Olona e il Lambro, tra il Nirone e il Seveso, in una strana successione di coppie di corsi d’acqua che vanno progressivamente diminuendo d’importanza avvicinandosi al cuore dell’antico centro celtico e poi romano.
Molta parte della storia di Milano, antica e moderna, si può interpretare come una lotta con l’acqua che si svolge attraverso i secoli vedendo prevalere ora la tenacia dei Milanesi, ora la resistenza dell’acqua ad assoggettarsi al loro volere. I benefici dell’acqua sono sempre stati molteplici, prevalendo l’uno o l’altro nelle diverse epoche storiche. In epoca romana l’acqua serviva soprattutto per le fognature della città e per facilitare i trasporti. Nel XII secolo diventa un elemento difensivo, al quale subito si affianca un utilizzo sempre più ampio come bene economico per l’agricoltura (irrigazione) e per l’industria (mulini). Dalla fine del Trecento, quando le ambizioni dei Milanesi diventano smisurate come la loro nuova cattedrale, l’acqua viene vista sempre più come un mezzo per trasportare persone e cose e da quel momento la costruzione dei canali navigabili (navigli) sarà un loro cruccio costante, un assillo che è ancora presente ai nostri giorni.
Percorrendo questo lungo viaggio nella storia di Milano capiremo perché l’acqua è ancora oggi qualcosa di speciale per questa città, tanto da giustificare strane leggende e una profonda nostalgia nei confronti di una scomparsa “città acquatica” simboleggiata dalle innumerevoli vedute dei Navigli che rappresentano per i Milanesi una sorta di paradiso perduto da rimpiangere o da riconquistare.
Tratto da:
www.storiadimilano.it/Miti_e_leggende/acque.htm

in collaborazione con:

Medioevo in Libreria è anche un blog costantemente aggiornato:
medioevoinlibreria.blogspot.com.
Profilo Facebook di Maurizio Calì
Bookmark and Share
Google
Web www.italiamedievale.org

© 2003-2010 Associazione Culturale Italia Medievale