home

entra nel sito
eventi
novità
chi siamo
statuto
progetti
personaggi
contributi
convenzioni
segnalazioni
adesioni
mailing list
forum
video
link
Blog

MedioEvo Weblog

Italia Medievale

Libreria Medievale

Fototeca

Arte Medievale

Musica Medievale

Espana Medieval

Europa Medievale

Platea Medievale

Polonia Medievale
Galleria Medievale
Poesia Medievale
Siti Medievali
Racconti Medievali
Blog Eventi
Medioevo in Libreria
Premio Italia Medievale
Pisa 1063 A.D.
Terre Viscontee
Partner
Eubia

Rievocare

Castelli Toscani
Premi

Premio Italia Medievale

Philobiblon, Premio Letterario Italia Medievale
Concorso ACIM
Canali Video Acim
YouTube
Vimeo
LiveStream
WorldTV
Dailymotion
VodPod
Weoh
ACIM

Medioevo in Tavola

La felpa, le t-shirts, il cuscino e la borsa dell'Acim
Sostienici
Viaggia con noi nell'Italia medievale
Come with us across medieval Italy
Italia Medievale Bookshop
Carnevale Rinascimentale e
Trionfo del Pasticcio di Maccheroni

Ferrara 18 Febbraio 2012

La raffinata corte ducale ferrarese con le comitive di cortigiani spensierati e di dame intriganti, con i giochi di società, le avventure d’amore, le feste di una città sensuale e al tempo stesso battagliera aiutarono a formare il mondo variopinto del Furioso. Ma Ferrara, fu anche luogo in cui i poeti e gli scrittori dell’epoca trovarono un ambiente fertile in cui coltivare un’altra passione del tempo: il teatro. Alla fine del Quattrocento, non esistevano ancora teatri in muratura. La rappresentazione di commedie era perciò uno spettacolo straordinario, che comportava spese ingenti: occorreva costruire appositamente un palcoscenico, con scene dipinte spesso da artisti famosi, mentre agli spettatori (tra i quali a Ferrara va compreso talora anche il popolo minuto) erano riservate eleganti tribune in legno. Quando lo spettacolo terminava, tutto veniva distrutto.

Contro tali rappresentazioni, che con i balli, i banchetti, le mascherate e le giostre formavano allora il programma del carnevale estense, tuonavano i predicatori, ma invano.

Oggi invece a tuonare saranno i tamburi dei gruppi di Rievocatori che prenderanno parte a questa prima edizione del “Carnevale Rinascimentale” che si svolgerò a Ferrara nella giornata di Sabato 18 Febbraio.

Sulle meravigliose piazze torneranno a rivivere i variopinti colori della moda rinascimentale e il pubblico verrà sorpreso continuamente da spettacoli di vario genere, giocolieri mangiafuoco, maneggiatori di bandiere, attori sui trampoli in abiti onirici, buffoni e musici. Piazza Municipale, fin dalle ore 11,00 ospiterà un mercatino anch’esso di foggia rinascimentale con in mostra lavori e prodotti realizzati seguendo ricette e processi lavorativi antichi.

Nel pomeriggio verso le ore 16,00 al tuono dei cannoni (arriverà per l’occasione una batteria di cannoni di proprietà del Gruppo storico “I Conestabili del Finale” da Finale Emilia), che spareranno da Piazza Castello, partirà la “Parata Trionfale” preceduta da eleganti figure sui trampoli raffiguranti il Sole, la Luna e le Quattro stagioni che scorteranno il “Pasticcio di Maccheroni” ( piatto tipico della cucina ferrarese che veniva realizzato proprio durante i carnevali), elegantemente adagiato su di un cuscino trattenuto da una splendida fanciulla. Al seguito figure in abito rinascimentale provenienti da tutta l’Italia sfileranno al suono delle chiarine.

Il CARNEVALE RINASCIMENTALE unito al TRIONFO del PASTICCIO di MACCHERONI, è stato pensato per riportare in vita nella “Città capitale del rinascimento” un evento storico legato al Ducato Estense e per promuovere fuori dal nostro territorio un prodotto gastronomico che è grande elemento della cucina tradizionale ferrarese. A tal proposito, grazie all’operato messo in atto dall’Assessorato alle Attività produttive, vorremmo sottolineare la partecipazione di pasticcerie e panifici (coadiuvati dalle associazioni di categoria) nella realizzazione del Pasticcio in tutte le sue varianti.

Per informazioni: www.prolocoferrara.ii.


Google
Web www.italiamedievale.org
Profilo Facebook di Maurizio Calì
Bookmark and Share

© 2003-2012 Associazione Culturale Italia Medievale